Significato d’impianto HVAC o HVACR

HVAC e HVACR sono sigle che comprendono tutta l’impiantistica che regola la climatizzazione (riscaldamento, refrigerazione o più comunemente condizionamento) soprattutto in grandi edifici.

HVAC

L’impianto HVAC serve in particolare per controllare e gestire il comfort dei propri ambienti, siano essi impianti industriali, abitazioni o uffici tramite il ricambio dell’aria prelevata dall’esterno e trattata prima di essere immessa all’interno.

La parte principale di un impianto HVAC è il CHILLER (Gruppo Frigorifero) in caso di raffrescamento e la CALDAIA (Centrale Termica) per il riscaldamento. Negli impianti di climatizzazione integrati spesso sono presenti entrambi.

Gli impianti HVAC sono studiati per soddisfare le esigenze richieste ma come ogni macchinario sono soggetti a rotture e obsolescenza. In taluni casi inoltre si possono verificare esigenze non previste. Cosa fare in questi casi? La riparazione o sostituzione può essere onerosa, oltre che in termini economici anche come tempi. In questo caso il noleggio del chiller o della caldaia può essere la soluzione.

Anche nel caso d’impianto temporaneo o affiancamento a quello già esistente è consigliato il noleggio.

Alla base dell’HVAC-R
La popolazione nei paesi industrializzati consuma la maggior parte del proprio tempo negli ambienti chiusi o ‘confinati’.  A causa dell’inquinamento in aumento sia all’interno che all’esterno degli edifici, l’aria deve essere filtrata per poter essere considerata di qualità.

Questo tipo di tecnologia è stata ideata soprattutto per i grandi edifici, dove viene regolata la temperatura e l’umidità dell’aria ma anche il livello di ossigeno e vengono eliminati eventuali odori e CO2. Viene utilizzata per il ricambio l’aria fresca prelevata dall’esterno. L’HVAC serve in particolare per controllare e gestire i propri ambienti, siano essi impianti industriali, abitazioni o uffici.

Alla base dell’HVAC ci sono la fluidodinamica e la termodinamica; i primi studi sul condizionamento sono stati fatti per l’ingegneria civile ma successivamente si sono estesi anche ad altri campi, soprattutto dell’industria. Il microclima interno alle strutture infatti deve essere accettabile: nel caso d’impianti industriali deve tenere conto delle esigenze della produzione ma anche della normativa in materia di salute e igiene nei luoghi di lavoro.

Ma a cosa servono questi sistemi?
Nel dettaglio essi si occupano di: controllo del carico termico, cioè della temperatura, diluizione e filtrazione delle sostanze inquinanti che possono provenire sia dall’interno che dall’esterno, e infine apporto di ossigeno e controllo dell’umidità.

I sistemi HVAC sono personalizzabili, per cui è possibile soddisfare diverse esigenze in base all’edificio dove deve essere installato.

HVAC-R e i diversi ambienti
I diversi spazi di un centro commerciale sono perfetti per mettere alla prova il sistema di ventilazione e regolazione della temperatura. I parametri ambientali devono rimanere confortevoli e l’equilibrio termico deve essere mantenuto tra i diversi negozi; nonostante le diverse dimensioni e design degli store il nostro sistema deve essere progettato per regolare l’esatto flusso d’aria necessario.

Le aree di ristoro come ristoranti, bar e fast food all’interno dei centri commerciali rappresentano un’ulteriore sfida: a causa del caldo e dei diversi odori creati dalle cucine, è necessaria in particolare una maggiore quantità di biossido di carbonio. Una buona qualità dell’aria favorisce la nostra permanenza nei negozi; se non siamo circondati da odori sgradevoli e ci possiamo cambiare nei camerini senza avere freddo possiamo ringraziare un buon sistema HVAC.

Anche negli istituti ospedalieri un buon impianto di condizionamento e ventilazione è fortemente consigliato. L’affollamento variabile delle aree, la degenza e il ricovero, l’attenzione ai batteri presenti anche nell’aria, fanno sì che nei diversi reparti ci siano esigenze specifiche: il flusso d’aria che garantisce il ricambio deve essere salubre e di qualità. Inoltre, poiché un ospedale lavora 365 giorni l’anno, i sistemi HVAC servono per saper affrontare le più svariate condizioni climatiche esterne stagionali.